To Top

Il giornale dell'Ingegnere - Il tuo cantiere in un minuto

Un nuovo strumento di marketing. Il video che immortala i tempi di una costruzione edilizia, grazie alle immagini scattate quotidianamente da un dispositivo dotato di telecamera posizionato on-site.

Oggi si può documentare la progressione di un cantiere, i lavori che durano mesi o addirittura anni, grazie a un video che può essere rivisto con i colleghi, presentato a nuovi clienti o consegnato al committente per lasciare qualcosa di tangibile e accessibile a chiunque in modo semplice. Tutto ciò è possibile utilizzando un sistema time-lapse che permette di condensare tempi molto lunghi in un video di qualche minuto. Il time-lapse è una moderna tecnica di produzione video: a differenza della tradizionale ripresa “cinematografica”, viene generato partendo da singole immagini fotografiche montate in successione come fossero fotogrammi. Le immagini scattate sono di altissima qualità e sono salvate in remoto in modo da permettere l’accesso in qualsiasi momento senza dover intervenire sul campo (nessuna scheda di memoria interna SD da controllare o da cambiare). Con i dispositivi time-lapse si garantiscono postazioni di ripresa che vengono controllate costantemente al fine di garantire il perfetto funzionamento delle attrezzature e di apportare, se necessario, modifiche tecniche sul punto di ripresa. Il tutto in totale autonomia e indipendenza, grazie alla connessione mobile (fino a 4G). Una caratteristica importante è la possibilità di modificare da remoto i parametri, come la frequenza di scatto, per adeguarsi alle condizioni di ripresa. Per i cantieri molto ampi è previsto l’utilizzo di più postazioni per garantire una copertura completa dell’intera area (FOTO 1).

Il sistema è già stato sperimentato presso grandi aziende, impianti industriali, cantieri, zone ad accesso limitato, e richiede una notevole preparazione e velocità di intervento/ installazione. È possibile documentare eventi della durata di anni come le costruzioni edilizie o il progressivo arredamento di interni. Il sistema arriva in cantiere già pronto e testato, va solo collegato alla rete elettrica e calibrata l’inquadratura della telecamera (FOTO 2).

È ampiamente personalizzabile, adattabile a ogni tipo di esigenza (non è prefabbricato) e viene eventualmente corredato anche di un allarme per evitare accessi abusivi al box. Da poco è stato sviluppato un dispositivo time-lapse mobile, che può essere spostato anche quotidianamente all’interno del cantiere per avere più punti di vista e focalizzare meglio alcuni tipi di lavorazioni. Le funzionalità sono le medesime del dispositivo fisso, ma implementate con una doppia alimentazione, sia da rete elettrica che da gruppo batterie – due, per permettere la ricarica della prima batteria durante l’utilizzo della seconda (FOTO 3). Il sistema prevede che vengano scattate fotografie ogni 10-15 minuti, l’ultima della sequenza giornaliera è resa disponibile al committente in modalità riservata, solo tramite password.

GARANZIA DI AFFIDABILITÀ

Le telecamere fornite nel dispositivo hanno firmware modificato per eseguire le funzionalità richieste in modo automatico, senza l’aggiunta di automatismi esterni e non presentano problemi di perdita frame (non necessitano quindi di alcun controllo o manutenzione in loco). Nei sistemi time-lapse, l’affidabilità è fondamentale, ma è uno degli elementi più difficili da ottenere. Esistono infatti diversi sistemi artigianali con macchine fotografiche poco affidabili. Le apparecchiature sono sottoposte per anni a diverse criticità, dovute al clima (pioggia, neve) o a polvere, a vibrazioni, a sbalzi di tensione, etc. La stabilità e la persistenza del servizio, l’immediata disponibilità delle immagini anche in situazioni pessime, sono garanzia di affidabilità. Il flusso di lavoro e la tecnologia utilizzata permettono di monitorare costantemente l’acquisizione delle immagini, evitando brutte sorprese e garantendo il servizio al 100%.  Il sistema funziona con alimentazione tramite rete elettrica, ma può essere dotato di un accumulatore di riserva che ne garantisca una propria autonomia. L’upload delle immagini avviene su server centralizzato e sono presenti backup automatici giornalieri e settimanali con disaster recovery. Tuttavia, un rischio reale può essere, per esempio, quello di montare un impianto per la durata di 12 mesi e a fine servizio – o a poche settimane dal termine – accorgersi che qualcosa non ha funzionato (tecnologie a basso costo o installazioni artigianali): angolazione di ripresa diversa da quella iniziale, oppure ottica appannata e così via, quindi il lavoro è stato perduto.

ALTISSIMA QUALITÀ CON I VIDEO IN 4K

Tutte le riprese video vengono realizzate con attrezzature professionali per offrire un prodotto finale di altissima qualità. Il video viene ottimizzato con un montaggio nel quale viene inserito, su richiesta, una colonna sonora, i marchi del Cliente, la data progressiva di ripresa, le didascalie con eventuali indicazioni tecniche, un’introduzione, i ringraziamenti, i titoli di testa e di coda e altri elementi utili al progetto. Le immagini devono essere di qualità molto elevata, in quanto non è possibile lavorare in modo ottimale con immagini prese da dispositivi non all’altezza. Molto spesso le immagini vengono catturate con attrezzature (telecamere, macchine fotografiche, etc.) di facile utilizzo, ma di scarsa qualità; vengono poi montate da personale non preparato (in alcuni casi da software automatici), senza nessun processo di selezione e post produzione. Lo standard del sistema prevede alcune impostazioni in fase di ripresa per ottimizzare le immagini al momento della cattura. Esse vengono selezionate e analizzate seguendo le indicazioni del cliente e corrette dove necessario nei colori, contrasto, luce, esposizione e in altri paramenti utili per raggiungere il risultato migliore. Per generare il time-lapse vero e proprio viene utilizzato un programma di post produzione video. Le immagini selezionate vengono importate e montate come sequenza video. Nel caso in cui ci siano due o più telecamere che scattano fotografie, verrà diviso lo schermo in due o più parti attraverso la tecnica split-screen. In questo modo, anziché ricorrere a una successione alternata di diverse inquadrature, queste saranno mostrate in contemporanea, senza tralasciare alcun particolare.

CONTROLLO IN REMOTO TRAMITE INTERFACCIA WEB

È possibile controllare a distanza le impostazioni del sistema time-lapse in qualsiasi momento e appor tare modifiche a parametri tecnici, come ad esempio la frequenza degli scatti. In caso di malfunzionamento dell’impianto, si è in grado di segnalare il problema entro 1h. Un problema potrebbe essere la mancanza di alimentazione (raramente): in questo caso viene avvertito il capocantiere che provvederà a ripristinare il collegamento. Il controllo in remoto aumenta sostanzialmente la differenza di gestione e di affidabilità tra impianti altamente tecnologici e impianti artigianali, con i quali è possibile unicamente il controllo manuale direttamente sul luogo dell’installazione, con tutti i rischi e le criticità che ne conseguono. Il servizio timelapse è quindi uno strumento professionale e moderno per rivivere tutte le fasi di realizzazione del cantiere.

 

Come funziona?

– Sopralluogo e analisi del progetto (planimetria, rendering, etc.);

– Montaggio impianto, settaggio servizio, collegamento con infrastruttura web;

– Installazione impianto e connessione internet;

– Shooting immagini e controllo a distanza del funzionamento;

– Realizzazione, montaggio e post-produzione del video finito.

Tutto viene organizzato, nulla è ideato al momento

– Monitoraggio continuo (24hx7g), con tempestiva comunicazione di anomalie (entro 1h);

– Controllo parametri da remoto;

– Alta qualità dei dispositivi e del sistema;

– Nessun problema di batterie, spazio o backup inesistenti;

– Allarme in caso di malfunzionamento impianto o accesso abusivo al sistema;

– Dati sempre raggiungibili, nessuna scheda di memoria in loco

 

Documentare gli eventi

Con la tecnica time-lapse, è possibile documentare eventi particolarmente lunghi come:

– costruzioni edilizie di tutti i generi (nuova sede aziendale, nuovo capannone, ristrutturazione facciata, nuovo impianto produttivo, ponti, etc.);

– il progressivo allestimento di interni (magazzini, depositi, supermercati);

– spostamento di linee e processi produttivi;

– qualsiasi tipo di cantiere o richiesta del cliente;

Per chi progetta e realizza le opere, un filmato time-lapse permette di:

– controllare lo stato di avanzamento lavori in tempo reale, attraverso un’interfaccia semplice;

– rivedere quanto accaduto nei giorni, settimane o mesi precedenti

– fornire al committente una vista sulla sua proprietà in evoluzione (magari da migliaia di km di distanza)

– costruire filmati di grande impatto a carattere promozionale con diverse finalità, ad esempio:

1 marketing, inserimento video su sito aziendale e condivisione sui social network;

2 illustrare a tutti i dipendenti di filiali di un gruppo cosa succede nella sede principale o viceversa;

3 illustrare alle pubbliche amministrazioni un resoconto sul lavoro svolto da imprese private;

4 documentare e archiviare parte della storia aziendale.

 


Questo sito utilizza i cookie per l'autenticazione, navigazione e altre funzioni. Usando questo sito, tu accetti l'utilizzo di questi cookie sul tuo dispositivo. Privacy Policy